E-magazine dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
RSS Feed

Radio Tor Vergata a Salerno per il Festival delle Radio Universitarie

Pubblicato da federica martedì, 26 maggio 2009 | Rubriche: Cultura, Spettacoli & Sport, Home, L'Ateneo IN & OUT

Il 21 e 22 maggio 2009 a Salerno si è svolta la terza edizione del FRU, il Festival delle Radio Universitarie, che ha visto la partecipazione di ben 35 radio e web radio universitarie, tra cui Radio Tor Vergata. Una due giorni di confronto sulle sperimentazioni di nuove forme di comunicazione, di intrattenimento, di convegni e seminari ma anche spettacolo in piazza e band universitarie dal vivo. Leggi tutto

fru-2009-1-11Salerno e il suo campus di Fisciano sono stati i protagonisti, dal 20 al 22 maggio, di un evento davvero unico sul versante della comunicazione universitaria: il Festival delle Radio Universitarie. Fra città e campus, 35 radio di Ateneo, le eccellenze della comunicazione nazionale pubblica e privata, centinaia di studenti, ricercatori e ricerche, voci, suoni e jingles, esperienze e sperimentazioni si sono incontrate per dare vita ad una rete di intelligenze e competenze, per parlare di nuovi format audio e network ricchi di contenuto.

La storia delle radio universitarie parte da Siena nel lontano anno 2000, ma in pochissimi anni è esplosa una vera e propria radio-mania che ha visto la crescitadi realtà altamente qualificate. Nate dalla volontà di fornire informazioni di servizio e intrattenimento ma anche e soprattutto dal desiderio di creare un nuovo mezzo di espressione e realizzazione del talento giovanile, le web radio e le radio universitarie sono divenute, in pochi anni, un luogo di confronto, di approfondimento e di didattica pratica, un modo per valorizzare l’adozione del mezzo radiofonico come strumento educativo, formativo e culturale e soprattutto la possibilità di incoraggiare la sperimentazione di nuovi format e linguaggi e rappresentare, attraverso i propri contenuti, l’identità dell’Ateneo e il senso di appartenenza ad esso. E’ stato proprio quest’ultimo il tema centrale del III Festival delle radio Universitarie. La serrata attività convegnistico/seminariale, infatti, ha spaziato tra più tematiche: dalle podcasters indipendenti alle dirette radiofoniche, dai confini della tecnologia audio al performing media, dalle radio art al WEB 2.0, dall’integrazione digitale alle nuove frontiere del web che porteranno ad un’inevitabile convergenza globale di testo, immagini, audio e video in ambienti sempre più interattivi. Una due giorni intensa e ricca di avvenimenti e appuntamenti “migranti” tra il campus e il centro storico di Salerno, che ha permesso di condurre una riflessione ed aprire un dibattito sulle attuali tendenze e sul futuro prossimo del mondo della comunicazione.

Non sono mancati né momenti istituzionali come la colazione con il primo cittadino Vincenzo De Luca nel cortile del Comune di Salerno o il discorso del Magnifico Rettore, il Prof. Raimondo Pasquino, né momenti ludici. La sera di mercoledì presso l’Ostello Ave Gratia Plena siamo stati intrattenuti da uno spettacolo incentrato su percussion ensamble, danze popolari e musiche dal vivo che hanno visto l’attiva partecipazione di gruppi musicali studenteschi. Giovedì sera, presso la Piazza del Tempio di Pomona, si sono esibiti l’orchestra Jazz dell’Università di Salerno e i Blues Brothes Reloaded mentre nell’ultima serata si è consumata la consueta competizione musicale per band emergenti, selezionate per il gran finale del FRU Contest 2009, che ha visto la vittoria del brano “Balla” dei Doppiopasso che Radio Tor Vergata ha avuto il piacere di “passare” ben prima che si desse inizio alle competizioni.

Anche i relatori sono stati tanti: dai responsabili delle radio ai docenti, dai webj a personaggi del calibro di Filippo Gasparro (Direttore Comunicazione SIAE), Andrea Laffranchi (Corriere della Sera), Paolo Zefferi (Radio News 24), Fernando Mantovani (Direttore del settore multimedia Gruppo Feltrinelli), Gianluca Reale (U Media) o Silvio Rigamonti, che rappresenta la Rai e che afferma: “Nel Web e con la digitalizzazione, la radio non è affatto in perdita, anzi è in crescita. La Rai sta investendo tantissimo su questo mezzo che diventa ancora più nuovo, potente e competitivo se collegato al Web 2.0.”.

L’evento ha fruito del patrocinio istituzionale di: Parlamento Europeo, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Ministero della Gioventù, CRUI (conferenza dei rettori), Regione Campania, Provincia di Salerno e Avellino, Comuni di Salerno, Avellino, Mercato San Severino, Fisciano, Ordine Nazionale dei Giornalisti, AICUN (associazione italiana Comunicatori Universitari), ADISU Salerno, Fondazione Universitaria Salerno. Contribuiscono, inoltre, a rendere possibile l’evento: RADUNI (associazione operatori radiofonici universitari) TELECOM Italia, UNICREDIT Banca di Roma, CANON, CISCO e Pastificio ANTONIO AMATO.

Tra i Media Partner doverosa è la citazione di RAI, LA 7 e RADIO DEEJAY che nel pomeriggio di giovedì ha trasmesso in diretta dal campus di Fisciano con l’intervento di alcune delle webradio universitarie più importanti.

Tra dirette, interviste, contest, video, risate e importanti riflessioni non è mancato un doveroso momento di commemorazione e commozione: giovedì 21 maggio, infatti, i lavori in Aula Magna si sono aperti con il video Domani, cantata da 21 artisti italiani in favore delle vittime del terremoto dell’Abruzzo e con un lungo applauso per i colleghi della radio dell’Università degli Studi di Teramo, comunque presenti alla manifestazione.

Per ulteriori informazioni, per le foto e i video dell’evento è possibile consultare il sito www.radio.torvergata.itfru-2009-2

Federica Lorini